Dona il sangue del cordone ombelicale

Assieme a una nuova vita nasce una possibilità di cura.

Questo messaggio richiama l’importanza di donare il sangue del cordone ombelicale poiché in esso sono contenute cellule staminali in grado di generare globuli rossi, globuli bianchi e piastrine, utili a curare malattie del sangue e del sistema immunitario.

Normalmente questo sangue viene scartato assieme alla placenta dopo il parto: basta però una scelta della donna, durante la gravidanza, per fare in modo che esso venga raccolto e destinato al trapianto in persone ammalate, in particolare bambini e adulti di basso peso. 

Il Servizio sanitario regionale garantisce la qualità di tutte le procedure connesse alla donazione, alla conservazione e alla distribuzione del sangue cordonale. Le sacche di sangue, dopo essere state analizzate, vengono classificate per stabilirne le compatibilità con eventuali destinatari del trapianto e conservate nella “banca regionale del sangue cordonale”, con sede presso il Policlinico S. Orsola-Malpighi di Bologna, che provvede poi alla loro distribuzione secondo precisi protocolli clinici e organizzativi. 

La donazione non comporta alcun rischio né per le mamme né per i neonati

per approfondire: Sito del Servizio Sanitario Regionale Emilia-Romagna

Please follow and like us:
error